Destinazione PilotaNews 2018

La Voce del Trentino – Progetto Destinazione Pilota

 

La voce del Trentino

Destinazione Pilota: parte da Trento il sogno che potrebbe diventare realtà

MOTORI

Destinazione Pilota: parte da Trento il sogno che potrebbe diventare realtà

Pubblicato 19 ore fa – 19 settembre 2018 By Lorenzo Galasso

E’ stato presentata questa mattina a Valdobiadene una delle più interessanti proposte per accedere allo sport motoristico degli ultimi anni: Destinazione Pilota, un progetto della Michael Racing, in collaborazione con Fulvio Bolfelli, noto pilota e istruttore di guida sicura trentino oltre che a Christian Merli, Campione Europeo Velocità in Montagna 2018 e vincitore dell’ultima edizione della Trento-Bondone.

Presenti in sala per parlare di questa proposta sportiva, Michele Moretto, presidente della Michael Racing, Giulian Sartorel, vice presidente e responsabile tecnico della Michael Racing e il già citato Fulvio Bolfelli.

Il mondo delle competizioni motoristiche è da sempre affascinante e appassionante, ma comunque molto oneroso dal punto di vista economico e difficilmente i giovani, pur avendo il talento, riescono ad entrarci proprio per i problemi legati ai costi.

Destinazione Pilota, come ha spiegato oggi durante la conferenza stampa Michele Moretto, a differenza di altri eventi e manifestazioni simili, crea un progetto pluriennale che punta non solo a trovare il talento grezzo, ma che inizia un vero e proprio percorso che darà modo ai partecipanti di crescere in un programma quadriennale e partecipare a diverse specialità del mondo dell’automobilismo agonistico: dal rally alla pista, passando per le gare di salita e molto altro.

Un progetto quindi che parte dal presupposto che il talento costituisce solo le fondamenta di una carriera che poi però deve contare su uno sviluppo preciso e completo, un compito questo che la Michael Racing si propone di portare avanti con la serietà e l’umiltà che da sempre contraddistinguono un gruppo di persone appassionate e tecnicamente preparate.

Destinazione Pilota si rivolge a tutti i maggiorenni in possesso della patente di guida che potranno, dopo essersi iscritti nel sito internet dedicato, scendere in pista affiancati dagli istruttori per prendere confidenza con le macchine da competizione e provare il proprio talento, non solo nella pura velocità, ma anche e soprattutto attraverso esercizi di guida che esaltino le qualità di controllo del mezzo.

Essendo un evento aperto a tutti, per non creare disparità di giudizio, sono state create cinque categorie distinte: uomini con licenza di pilota, uomini senza licenza di pilota, donne con licenza di pilota, donne senza licenza di pilota, piloti diversamente abili.

E’ evidente che chi, magari anche per poco tempo, ha già gareggiato in competizioni motoristiche, possiede conoscenze ed esperienza che chi non ha mai conseguito la licenza di pilota potrebbe non avere, ecco quindi la suddivisione nelle quattro distinte categorie, ma è importante anche l’impegno, sicuramente non trascurabile, messo in campo dall’organizzazione per creare la quinta categoria che permette anche a persone disabili o diversamente abili, di partecipare all’evento.

Destinazione Pilota inizierà ufficialmente con il primo evento, il 21 ottobre p.v.: i partecipanti saranno chiamati ad una serie di prove, teoriche e pratiche, quest’ultime a bordo delle Clio 1.8 16V. La giornata del 21 ottobre darà una classifica, all’interno della quale i migliori due partecipanti di ogni categoria avranno la possibilità di essere sponsorizzati nella partecipazione al Trofeo Michal Racing 2019.

Una volta corso il Trofeo Michael Racing 2019, i primi due classificati si sfideranno nel 2020 in due gare di salita, l’Alpe Nevegal e la Trento-Bondone, a bordo alternativamente di una Clio RS 2.0 e una Peugeot 207 1.6 Turbo e il vincitore tra i due avrà la possibilità di essere sponsorizzato per la partecipazione a tre competizioni di alto livello nel nord Italia per il 2021.

Un percorso, come già detto, non un semplice evento che lascia poi a se stessi i nuovi talenti, ma che li accompagna in un programma che si sviluppa nel tempo, dando così la possibilità di imparare a camminare con le proprie gambe nel mondo delle competizioni.

Maggiori informazioni e contatti con l’organizzazione li potete trovare all’interno del sito ufficiale della manifestazione a questo indirizzo: https://www.michaelracing.it/

Le interviste a Michele Moretto e Fulvio Bolfelli